Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_baghdad

Ministro Pinotti in Iraq: "La battaglia condotta in prima linea dall'Iraq e' la battaglia di tutti coloro che amano l'armonia e la pace internazionale, e l'Italia e' al fianco del Governo iracheno con tutto l'impegno possibile".

Data:

18/07/2015


Ministro Pinotti in Iraq:

 

 

Ministro PInoti con rappresentanti istituzionali iracheni incontrati nella 2 giorni Baghdad erbil  Ministro Pinotti saluta il contingente militare italiano ad Erbil

 

La visita, lo scorso 15 luglio,  dell'On. Ministro della Difesa Roberta Pinotti, accompagnata dal Capo di Stato Maggiore Gen. Graziano, ha avuto una vasta  eco presso la stampa irachena, che ha sempre in generale sottolineato la vicinanza del Governo italiano all'Iraq in questo momento cosi' delicato per la storia del paese, e riportato le molte forme di collaborazione esistenti, richiamando con l'occasione in particolare quella nell'ambito militare.


Il quotidiano Al Forat news del 16 luglio ha riportato l'arrivo a Baghdad del Ministro, soffermandosi sui temi affrontati durante l'incontro con l'omologo Ministro della Difesa Obeidi e durante il successivo con il Ministro dell'Interno Ghabban. Il quotidiano ha citato i principali argomenti di conversazione, tra cui la comunanza di intenti nella lotta al terrorismo, il grande sforzo di cooperazione dell'Italia nel settore dell'addestramento delle forze armate irachene e la possibilita' di rafforzare ulteriormente tale cooperazione, anche alla luce dell'apertura della campagna per la riconquista di Ramadi.

NINA, la National Iraqi News Agency, ha ricostruito piu' nel dettaglio l'incontro tra il Ministro pinotti ed Al-Obeidi, sottolineando come da parta italiana siano stati richiesti aggiornamenti sulla campagna militare avviata nell'Anbar e come il Ministro iracheno abbia riferito della sua soddisfazione per il rispetto dei piani e della tabella di marcia approntata dai vertici militari. Secondo NINA, il Ministro Obeidi ha quindi tenuto a ringraziare la Signora Ministro per il contributo dell'Italia alla Coalizione anti ISIS, ricordando la storica amicizia tra i due paesi ed i due popoli, e l'approccio onnicomprensivo dell'appoggio italiano.

BAS News ha riportato le parole del Ministro Pinotti quando ha affermato che "la battaglia condotta in prima linea dall'Iraq e' la battaglia di tutti coloro che amano l'armonia e la pace internazionale, e l'Italia e' al fianco del Governo iracheno con tutto l'impegno possibile". Tale dichiarazione e' presente anche sulla maggior parte delle altre testate.

AIN News si e' concentra maggiormente sull'incontro avuto dall'On. Ministro con il Ministro degli Interni Ghabban, riecheggiando le considerazioni rivolte secondo cui la battaglia complessiva contro Dae'sh puo' essere vinta solo con un approccio olistico che includa anche mezzi non militari, e miri a contrastare la campagna mediatica del sedicente Stato islamico.

La tappa della visita svoltasi ad Erbil e' stata coperta in primis da Shafaq News che, commentando un comunicato stampa emesso dall'ufficio della Presidenza del Governo regionale curdo, ha riferito dell'incontro svoltosi a tarda sera tra il Ministro Pinotti ed il Capo del Governo della regione curda, Nechirvan Barzani. Shafaq sottolinea l'apprezzamento dell'On. Ministro per lo sforzo dei curdi ed in particolar modo dei combattenti Peshmerga. Il Primo Ministro Barzani, riporta Shafaq, ha ricordato inoltre il grande aiuto offerto dall'Italia sia in relazione all'addestramento delle forze curde sia in riferimento all'assistenza umanitaria per i campi di profughi e rifugiati ospitati dal Kurdistan iracheno. Shafaq News ha sottolineato come la visita si inserisca in un filone di missioni di esponenti del Governo italiano che segnala un'attenzione per gli sforzi della regione curda al massimo livello, rievocando in primis il viaggio dello scorso anno del Primo Ministro Renzi, prima visita di un Capo del Governo alle istituzioni di Erbil.


Luogo:

Baghdad, Erbil

Testata:

principali testate di stampa irachene

238