Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_baghdad

Visita del Presidente Grasso in Iraq e nel Kurdistan iracheno: “Tutta la comunità internazionale deve essere unita e cooperare per trovare una comune soluzione politica e diplomatica nel combattere Daesh ed il terrorismo che rappresentano una minaccia alla civile convivenza”

Data:

05/01/2016


Visita del Presidente Grasso in Iraq e nel Kurdistan iracheno: “Tutta la comunità internazionale deve essere unita e cooperare per trovare una comune soluzione politica e diplomatica nel combattere Daesh ed il terrorismo che rappresentano una minaccia alla civile convivenza”

Il Presidente del Senato, Sen. Pietro Grasso, ha effettuato una visita in Iraq e nella regione autonoma del Kurdistan iracheno il 22 e 23 dicembre 2015. Nel corso della visita a Baghdad il Presidente Grasso ha incontrato il Presidente della Repubblica, Fouad Masum e il suo omologo, lo Speaker del Parlamento, Salim Al Jabouri nonche’ il Patriarca Louis Sako e il Nunzio Apostolico Alberto Ortega.

 

      10410446 1073105012707754 3352648465757636056 n12391982 1073104912707764 7223378058798294421 n

 

Gli incontri con il Presidente Masum e con lo Speaker Al Jabouri hanno permesso di sottolineare i numerosi fronti del supporto italiano all'Iraq: il rilevante impegno italiano sia nel contrasto a Da'esh sia nelle vitali attivita' di formazione a forze armate e di polizia; il contributo finanziario al fondo di stabilizzazione FFIS di UNDP (terzi contributori); le iniziative di cooperazione per affrontare la crisi umanitaria degli oltre 3 milioni di sfollati; le attivita' di preservazione del patrimonio culturale e storico del Paese. Il contrasto alla minaccia di Da'esh ha costituito il cuore dei colloqui, una minaccia che riguarda l'intero Mondo e non solo l'Iraq ('e' come una malattia che puo' infettare tutti, nelle parole del Presidente Masum che ha tenuto ancora a manifestare solidarieta' a seguito dei recenti attentati di matrice islamica in Europa) e che per questo e' affrontata dalla piu' vasta Coalizione Internazionale mai riunita, di cui l'Italia fa parte.

 

1891018 1073105792707676 4378546617825490045 n

      12392022 1073105676041021 7877348765931161689 n

 

Nella tappa a Erbil, il Presidente Grasso ha incontrato il Presidente curdo, Masoud Barzani, e il Primo Ministro del Governo Regionale Curdo (KRG), Nechirvan Barzani, presenziando altresi' all'apertura ufficiale del nuovo Consolato d'Italia. Gli interlocutori hanno manifestato apprezzamento per il ruolo svolto dall’Italia in campo umanitario e nell'assistenza nel settore della difesa e, pur illustrando le difficolta' attraversate dal Kurdistan iracheno, hanno assicurato nel contempo il massimo impegno contro il terrorismo radicale. Il Presidente Grasso ha avuto l'opportunita' di visitare la Cittadella di Erbil, il sito archeologico che, da poco piu' di un anno e' stato inserito nel patrimonio comune dell'UNESCO e dove si svolgono alcuni tra i nostri principali programmi di Cooperazione.

 

8354 1073107009374221 85884985907190537 n

      1937066 1073106419374280 7862465985710270249 n

 

Sia durante la tappa a Baghdad che a Erbil il Presidente Grasso ha reso visita ai dispositivi militari dispiegati in loco per l'addestramento delle forze armate e di polizia irachene e dei peshmerga. Durante la tappa ad Erbil ha infine visitato il campo profughi di Ashti nei dintorni di Erbil, dove si trovano piu' di 1200 famiglie per lo piu' provenienti dalla Piana di Niniveh. La struttura ospita la scuola elementare finanziata dalla Cooperazione Italiana e realizzata dall'ONG Un Ponte per. Vi operano inoltre altre ONG italiane, tra le quali FOCSIV e Intersos, costantemente impegnate nella realizzazione di progetti nei settori sanitario, psico-sociale e della formazione.


250