Questo sito usa cookie per fornirti un'esperienza migliore. Proseguendo la navigazione accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra OK
ambasciata_baghdad

Referendum popolari - 28 maggio 2017

Data:

20/03/2017


Referendum popolari - 28 maggio 2017

Con decisione del Consiglio dei Ministri adottata il 14 marzo 2017 è stata determinata la data del 28 maggio 2017 per i Referendum popolari relativi alla "abrogazione di disposizioni limitative della responsabilità solidale in materia di appalti" e alla "abrogazione di disposizioni sul lavoro accessorio” (voucher). Il Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali è stato emesso in data 15 marzo 2017 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale nella stessa data.

ELETTORI RESIDENTI ALL’ESTERO ED ISCRITTI ALL’AIRE
Gli elettori residenti all’estero ed iscritti nell’AIRE (Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero) residenti in Iraq, a causa della attuale situazione di sicurezza purtroppo non potranno ricevere il plico elettorale al loro domicilio. Chi intendesse votare in Italia, dovrà far pervenire all’Ambasciata a Baghdad o al Consolato in Erbil un’apposita dichiarazione su carta libera che riporti: nome, cognome, data e luogo di nascita, luogo di residenza, indicazione del comune italiano d'iscrizione all'anagrafe degli italiani residenti all'estero, l'indicazione della consultazione per la quale l'elettore intende esercitare l'opzione. La dichiarazione deve essere datata e firmata dall'elettore e accompagnata da fotocopia di un documento di identità del richiedente, e può essere inviata per posta, per telefax, per posta elettronica anche non certificata, oppure fatta pervenire a mano ad Ambasciata o consolato anche tramite persona diversa dall’interessato ENTRO IL 25 MARZO 2017, ovvero entro i dieci giorni successivi alla data di pubblicazione del Decreto del Presidente della Repubblica di convocazione dei comizi elettorali (in G.U. n. 62 del 15.03.2017). Si allega in proposito un modello (non vincolante) di opzione.

ELETTORI TEMPORANEAMENTE ALL’ESTERO (MINIMO TRE MESI)
L’impossibilita’ di votare in Iraq vige anche per gli elettori italiani che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi, nel quale ricade la data di svolgimento della consultazione elettorale, nonché i familiari con loro conviventi.

 

MODULO DI OPZIONE

PER
L’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI VOTO IN ITALIA IN OCCASIONE DEL REFERENDUM POPOLARE DEL
28/05/2017

Il/la sottoscritto/a, consapevole delle sanzioni penali previste dall’art. 76 del DPR n. 445/2000, e ai sensi degli artt. 46 e 47 del medesimo DPR, dichiara quanto segue:

Cognome:

Cognome da nubile (non sposata):

Nome:

Luogo di nascita:

Data di nascita:

Residente all’estero in

STATO:

CAP:

CITTA’:

Al seguente indirizzo:

Iscritto/a in Italia all’Anagrafe degli Italiani Residenti all’Estero (A.I.R.E.) del Comune di:

OPPURE

già residente in Italia nel Comune di:

E COMUNICA

di volersi recare in Italia, nel Comune dove risulta iscritto/a nelle liste elettorali, per votare in occasione del Referendum Popolare del 28/05/2017.

A tal fine dichiara:

a) di essere a conoscenza che la presente opzione DEVE essere fatta pervenire (tramite consegna a mano o per invio postale o telematico, unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore) all’Ufficio consolare non oltre il 10° giorno successivo all’indizione delle votazioni.

b) di essere a conoscenza che, andando a votare in Italia, non usufruirà di alcun rimborso per le spese di viaggio sostenute ma solo delle agevolazioni tariffarie previste sul territorio italiano.

_______________________

 

Data e luogo                                                                                                     (firma dell’elettore)

DA COMPILARE IN OGNI SUA PARTE IN STAMPATELLO

 

Spazio riservato all’Ufficio

Ricevuto il:                                                                                                        L’Autorità Consolare


292